mercoledì 6 novembre 2013

Il ricevimento di nozze ecologico

Chi l'ha detto che è impossibile preparare un ricevimento di nozze e, allo stesso tempo, assicurarsi che nulla possa danneggiare l'ambiente circostante? Il Green Wedding è nato proprio per chi vuole celebrare le nozze e rispettare l'ambiente allo stesso tempo.


Negli ultimi anni la consapevolezza dei danni all'ecosistema ha reso molte persone più coscienti di come dovrebbero comportarsi per aiutare l'ambiente e rispettare la natura. I preparativi di un matrimonio e di un ricevimento non fanno eccezione, per cui è bene sapere che esistono agenzie di catering responsabili ed eco-solidali.

Come iniziare a programmare il ricevimento di nozze ecologico dei vostri sogni?
La location è il punto di partenza per assicurarsi che non avvenga un consumo energetico eccessivo;

infatti lo spostamenti di più di 100 invitati può portare all'emissione di 2,5 tonnellate di anidride carbonica. Per questo motivo è consigliabile scegliere un luogo vicino alla chiesa o al Comune, oppure organizzare un servizio di trasporto per portare gli invitati al posto dove si svolgerà il ricevimento, così da ridurre l'inquinamento prodotto dallo spostamento delle auto.


Il catering è il secondo passo per un ricevimento ecologico. Il menù, le partecipazioni, i segnaposto, il tableau, i ringraziamenti e così via sono tutti oggetti cartacei che possono alimentare l'inquinamento. Scegliere una carta biodegradabile o riciclata non abbasserà il livello del vostro ricevimento, anzi è possibile trovare in rete o in tipografia disegni e stampe molto graziosi su carta riciclabile.
Anche le decorazioni possono essere realizzate con materiali biodegradabili e utilizzare piante in vaso al posto di fiori recisi.
Il menù, invece, può offrire molti piatti genuini, biologici e ricchi di gusto.

Il vestito degli sposi non sarà più un problema. Moltissimi stilisti aderiscono alle iniziative per la produzione di abiti ecosostenibili con materiali naturali.
Le spose potrebbero considerare l'idea del Wedding Dress Sharing, ossia condividere l'abito con una parente o un'amica. Molte donne, infatti, utilizzano gli abiti da sposa o da cerimonia delle loro parenti, mantenendo la tradizione e rispettando l'ambiente.
In alternativa, si può considerare la possibilità di donare l'abito in beneficenza oppure di affittarlo.

E il viaggio di nozze? I novelli sposi possono scegliere di viaggiare in maniera ecologica o contribuendo alle campagne a favore dell'ambiente.
Prima di tutto è bene
stipulare una polizza viaggio che assicuri sia il benessere e la protezione della coppia, sia il benessere dell'ambiente; bisogna poi affidarsi ad agenzie di viaggio che sono specializzate a garantire viaggi eco-green oppure che partecipano a campagne Green, dove ad esempio per ogni viaggiatore vengono piantati nuovi alberi all'estero.

E per finire, al posto del tradizionale lancio del riso, perché non proporre agli ospiti di salutare gli sposi con bolle di sapone o petali di rose? Oltre ad essere ecologico, sarà anche molto più romantico.